Si avvicina Le Radici del Vino, la grande manifestazione autunnale di Rauscedo (Comune di San Giorgio della Richinvelda, Friuli Venezia Giulia) che celebra l’intera filiera vitivinicola presente in questo centro, dalle barbatelle fino alla bottiglia. Giunta alla sua sesta edizione, si svolgerà dall’11 al 13 ottobre. 
Nell’attesa di conoscere il programma ufficiale, che sarà presentato sabato 5 ottobre, stanno arrivando alla sede dell’associazione Le Radici del Vino bottiglie da tutto il mondo per il progetto “Il vino torna alle sue radici”. Infatti, nell’enoteca della manifestazione, il pubblico potrà degustare circa 150 tra tutte le tipologie di vino, dai bianchi ai rossi passando per gli spumanti fino ai vini dolci e quelli ottenuti da vendemmia tardiva. Le etichette provengono dalle varie regioni Italiane e da una decina di Paesi esteri: sono tutti ottenuti da vigneti realizzati con uve nate da barbatelle partite dai principali vivaisti di Rauscedo (Vivai Cooperativi di Rauscedo, Vitis Rauscedo, Dea Barbatelle). 
“Per la prima volta – ha dichiarato il sindaco di San Giorgio della Richinvelda Michele Leon – accoglieremo vini da fuori Europa, comprese Cile, Argentina, Sudafrica e Nuova Zelanda, oltre ai consueti “ospiti” dalla Francia, Spagna e altre realtà continentali dedite alla viticoltura, nonché dalla varie regioni italiane. Rauscedo è la capitale mondiale del vivaismo della vite, visto che qui cresce il 40% globale delle barbatelle: nei giorni de Le Radici del Vino lo sarà ancora di più”.
Non solo: nella kermesse saranno assegnati i premi del Festival della Ribolla gialla. “Un progetto – ha concluso il primo cittadino – che punta a valorizzare, con una vetrina speciale, questo vitigno così importante per il Friuli Venezia Giulia e sempre più strategico, anche a livello commerciale, soprattutto nella sua versione spumantizzata”. Attese etichette una trentina di cantine, tra le quali saranno proclamate le migliori. 
Le Radici del Vino è organizzato dal Comune di San Giorgio della Richinvelda e dall’associazione omonima “Le Radici del Vino” con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Friulovest Banca. Partner preziosi la Banca stessa, Confcooperative Pordenone e Onav Pordenone. Sostengono il progetto VivaiCooperativi Rauscedo, Cantina Rauscedo, Circolo Agrario Friulano, Vitis Rauscedo, Cooperativa di Consumo di Rauscedo, I Magredi e altri partner locali.