Un’occasione per avvicinarsi al mondo del vino e per conoscere alcuni dei suoi aspetti più interessanti: dal tema molto attuale dei vigneti resistenti fino agli abbinamenti cibo/vino. Il seminario, organizzato a Roma il 26 e 27 ottobre dall’ONAV Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino per i suoi docenti, apre le porte anche ai non addetti ai lavori e a chi non è ancora entrato in contatto con l’associazionismo del vino: un modo per avvicinarsi all’arte dell’assaggio attraverso lezioni teoriche introduttive, cui seguiranno le sessioni pratiche. Il seminario si sviluppa in due moduli suddivisi in due mezze giornate (sabato pomeriggio e domenica mattina) con stile full immersion. Sarà possibile partecipare a entra

Sabato 26 ottobre, è previsto il primo modulo, che affronta il tema dei vitigni resistenti (anche detti PIWI), molto attuale, ma anche la differenza fra incroci e ibridi e le nuove tecniche genetiche, che inducono a riflessioni molto profonde. Nonostante le promesse del genoma editing e degli OGM le tecniche tradizionali stanno, comunque, fornendo molto materiale vivaistico interessante. Quale futuro? Il dottor Marco Stefanini della Fondazione E. Mach di San Michele all’Adige, responsabile della ricerca nel settore breeding, guiderà i partecipanti andando alla fonte della conoscenza scientifica attuale, approfondendo alcuni temi sui possibili scenari futuri.

Domenica 27 ottobre, il secondo modulo: un’introduzione al tema degli abbinamenti vino/cibo per iniziare a entrare in modo professionale in questo mondo affascinante, che ha reso il vino il miglior compagno dei nostri pasti. A guidare i partecipanti in questo excursus, i sommelier ASPI, Associazione Sommellerie Professionale Italiana, unica in Italia a essere riconosciuta da ASI (Associazione della Sommellerie Internazionale), con la quale ONAV sta sviluppando progetti comuni e sempre più strette sinergie negli ultimi anni. 

La richiesta di adesione per i docenti, in regola con le quote sociali, e per chi non è ancora iscritto all’associazione, dovrà esser inviata a prenotazioni@onav.it mettendo come oggetto: PARTECIPAZIONE MASTER ONAV 2019. Il seminario, riservato a un massimo di 60 partecipanti, si terrà presso l’Hotel American Palace (Via Laurentina 544, Roma). Costo dell’intero MASTER: 280€ + 70€ Tessera ONAV valida per tutto il 2020 – Costo singolo modulo: 150€ + 70€ Tessera ONAV valida per tutto il 2020.

ModuliGiornoDataOra inizioOra fineArgomentoA cura di
1 GLI IBRIDI PRODUTTORI DIRETTI26 ottobre 13:0014:00AccreditoFondazione Mach 
(San Michele 
all’Adige)
14:0015:30La storia del miglioramento genetico della vite per incrocio?
15:3015:45Pausa caffè
15:4517:00Vini di diverse tipologie, spumanti, bianchi, rossi, dolci e orange
17:0017:15Pausa
17:1518:00Prospettive future: genetiche e legislative
2INTRODUZIONE AGLI ABBINAMENTI VINO/CIBO27 ottobre09:0010:30Introduzione ai nuovi indirizzi dei percorsi formativi ONAV. Legami fra terroir gastronomico e enografiaASPI
10:3010:45Pausa caffè
10:4511:30I vini bianchi: la loro variabilità e le possibilità di abbinamento. Degustazione di vini di interesse enologico dai vitigni principe alle lunghe macerazioni. Rilettura della scheda ONAV
11:3011:45Pausa
11:4513:00I vini rossi: la loro variabilità e le possibilità di abbinamento. Degustazione di vini da vitigni nativi con esplorazione delle tecniche sostenibili. Rilettura della scheda ONAV