Promozione continua per la viticoltura eroica. Triplo appuntamento per il Cervim, in Ucraina, a Milano ed in Valle d’Aosta. Il presidente Roberto Gaudio in Ucraina, in qualità di delegato OIV come membro della giuria del concorso internazionale Wine & Spirits a Kiev Ucraina. «Si tratta di un concorso molto importante a livello internazionale – sottolinea Roberto Gaudio, presidente Cervim –; che valorizza i vini e le produzioni di questa parte d’Europa, in un mercato molto vivace e dinamico. Poter partecipare come giudice e come delegato OIV ad un concorso internazionale di questo livello, rappresenta oltre ad una responsabilità, anche un’occasione di confronto fondamentale, avendo così la possibilità di misurare la propria esperienza ed affinare la tecnica a contatto con stili, pensieri e metodi di valutazione diversi per accrescere il bagaglio culturale. Quello ucraino è un contesto interessato ed attento alle dinamiche del mondo vitivinicolo ed in forte crescita». 

In vista di Vins Extrêmes – in programma dal 30 novembre all’1 dicembre a Forte di Bard, con la degustazione e premiazione dei vini eroici del Concorso – l’evento finale del Mondial des Vins Extrêmes,è stato presentato a Golosaria, a Milano, nell’appuntamento animato da Paolo Massobrio e Marco Gatti. Il Cervim è stato rappresentato da Stefano Celi, CdA Cervim e con la presenza di Fabrizio Savoye, coordinatore Assessorato Agricoltura della Valle d’Aosta. «E’ stata un’occasione importante, di fronte ad un grande pubblico competente ed interessato – commenta Stefano Celi – per presentare Vins Extremes, il programma della prossima edizione, le curiosità e le peculiarità di un evento unico al mondo che valorizza i vini eroici». 

Cervim inoltre protagonista in occasione del Master in marketing del vino organizzato da OIV, Organizzazione internazionale della vite del vino. Un master che si svolge da oltre trenta anni e che da più di un decennio ha la collaborazione del Cervim, ente istituito già con gli auspici dello stesso OIV. Il master ha ospitato 10 studenti provenienti da varie parti d’Europa, oltre a Cina, Corea e Taiwan, con l’opportunità di conoscere tutto il mondo enologico e vitivinicolo. Mondo enologico che vede in primo piano anche la viticoltura eroica tutelata e promossa da Cervim. «Si tratta di un master di specializzazione molto importante – ricorda il presidente Cervim, Roberto Gaudio – dove i partecipanti, per lo più giovani, hanno la possibilità di visitare ben quaranta paesi produttori e di formarsi come professionisti altamente specializzati. Siamo lieti di poter collaborare con OIV e di poter far conoscere la realtà della viticoltura eroica in cui opera il Cervim, una tipologia di produzione enologica particolare e di grande interesse». Ed ogni anno il Master prevede una settimana dedicata alla viticoltura eroica con due giorni in Valle d’Aosta, ed altrettanti nel Canton Vallese ed in Savoia.